Archivi tag: internet

Micro Imprese e Web: lo so ma non posso!

CNA_imprese_webUna bella finestra sul cortile di Internet quella che viene fuori da uno studio di CNA, che conferma la distanza ancora presente tra il sistema imprese (specie quelle micro) ed il web. Però il 95% delle stesse considera Internet uno strumento di lavoro fondamentale. Ma nei fatti sono quasi esclusivamente quelle sopra i 20 dipendenti a disporre di un sito web (il 98%) per promuovere le proprie attività.  Continua a leggere

Annunci

Ricerca Meteo, News + Social Networking, le principali attività da Mobile?

emarketer-uso-mobile

Il 2014 sarà sempre più caratterizzato dalla “adozione” di smartphone come strumenti principali di navigazione sul web, seguiti a ruota dai tablet e solo dopo dai classici PC (laptop o notebook). Si stima che questa penetrazione possa passare dal 58,0% al 64,0% in Italia e Spagna ed oltre il 74% in Francia e Germania. Secondo un nuovo rapporto di eMarketer, “l’utilizzo così massivo dei dispositivi mobili, trasformerà le abitudini dei consumatori”. Continua a leggere

Quasi la metà di noi, in Italia, nel 2014 userà lo smartphone per navigare

emarketer_mobileSecondo una ricerca condotta da “emarketer.com” e pubblicata in questi giorni [link], quest’anno in Italia il 42,7% dell’intera popolazione navigherà su internet attraverso lo smartphone.

MUOVIAMOCI !

La novità è che Internet, pare, non rappresenti una potenzialità per le microimprese

made-in-italyHo letto un articolo il cui titolo era questo “Istat: microimprese diffidenti verso Internet, per il 42% non è necessario” … e mi ci sono ritrovato immediatamente.

Specie a livello locale, nella frontiera della Sicilia, questo aspetto ha una sua verità. Non so se in percentuale somma cosi tanto, ma è assolutamente vero che Internet, il web, dagli artigiani locali e dai commercianti di vicinato [la massa del mercato locale], non è visto come una grande opportunità e come una necessità assoluta per fidelizzare la clientela. Continua a leggere

Il Papà Francesco sul web diventa Papa Francesco: storia di un web site

ricerche-googleLa storia, in sintesi, è questa: esiste a Milano un ristorante che molti anni fa ha acquistato un dominio per realizzare il proprio web site. Il nome dominio è identico al nome del locale – Papà Francesco – ad eccezione del fatto che la a accentata di papà non è possibile inserirla nei nomi domini e quindi, sulla websfera diventa papafrancesco.com.

Avete già capito cosa sia successo vero? con il nuovo Papa … internet secondo Google ha creato dei link “logici” per cui alla ricerca “Papa Francesco” ha portato verso questa … tavola. Continua a leggere

Online ed Offline non hanno più ragione di esistere!

internet-delle-coseEntro la fine del 2013 ci saranno più dispositivi ‘mobile’ connessi a Internet, come smartphone e tablet, che persone. Lo scenario è delineato da una ricerca effettuata per conto di  Cisco, il colosso delle reti informatiche, che spiega come il numero di smartphone e tablet supererà i 7 miliardi, con una crescita enorme in Asia, Africa e versante Pacifico. A questo dato, ne dobbiamo aggiungere un’altro per avere una visione completa di quello che sta succedendo. Sarà in forte crescita il settore dei sistemi machine-to-machine (M2M) che permettono a “macchine” (come ad esempio possono essere gli elettrodomestici) di comunicare direttamente con altre macchine (o computer) via Rete senza la necessità che ci sia una persona a guidare i comandi. Stiamo entrando nel “internet delle cose” senza esserne coscienti? Continua a leggere

La fotografia del CENSIS: internet, l’italiano e la politica del 2012

la conversazioneIl 10° Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione (comunicato 2012) ci mostra una fotografia dell’Italia in linea con quello che altri studi analoghi fotografano: il web è il medium con il massimo tasso di crescita tra il 2011 ed il 2012.

In questo mondo,  per niente parallelo, la rete è cresciuta del 10% in più. I cittadini italiani, o meglio del nostro Paese, che vanno in rete sono il 62,1 per cento (erano soltanto il 27,8 per cento lo scorso anno). Continua a leggere

La medicina, i medici, il dialogo e il passa parola

Viral, buzz o passa parola che sia, oggi molto utilizzato, studiato, fatto scienza;  è una metedologia che è naturale, innata, nei rapporti legati agli aspetti della medicina.

Patologia, medico, paziente, diagnosi, soluzione, passaparola è un circolo che si avvia sempre quando si parla di questi argomenti. Ho sempre ritenuto che il motivo stia nella importanza dell’argomento, niente di meglio delle informazioni date da una amico, da un amico dell’amico, che ha sofferto dello stesso problema. Anzi ancora di più, ogni informazione è soggettiva (dipende dalla singola esperienza) ma è proprio quella che noi cerchiamo, l’informazione da un soggetto che ha vissuto la nostra stessa esperienza. Continua a leggere

Ma noi abbiamo a casa www…it

Sabato all’uscita della scuola, il mio cucciolo (sei anni) improvvisamente mi chiede (dopo avermi detto, “oggi ho preso 8 in matematica”):

ma noi abbiamo a casa www.skifidol.it ?

E’ stato difficile spiegare che non era solo a casa nostra, o in quella di Sofia la compagna che gli aveva fatto sorgere la curiosità, ma era in tutte le case. Bastava solo volerlo, come la TV. Ha deciso che dovevo spiegarlo meglio, mi preparo questa sera, perchè sicuramente lo chiderà. Il giorno di tregua è stato ieri.

Discutere di economia per sei giorni? si può!

internet-blog-sudDiscutere di economia per sei giorni uno pensa: che palle!!  o meglio utlizzando una famosa frase siciliana portata alla ribalta dal commissario Montalbano: che rottura di cabbasisi!!.

Invece, lo si può fare nell’evento partito ieri a Palermo, molto interessante “Le giornate dell’economia del mezzogiorno“, vedi quì, che tratta della dicotomia “Economia e Felicità“.  Continua a leggere