Archivi tag: cluetrain

Selfie, Emoji, Emoticon sono Conversazione e fanno Mercato

emoji_selfieAll’origine fu “I Mercati sono Conversazioni” e quindi se non c’è conversazione non c’è mercato e poi blog, status, commenti.

Oggi le conversazioni sono Selfie, Emoji, Emoticon, Punti di sospensione, … e per essere nel mercato devi adeguarti alla conversazione.

Annunci

Il pomodoro Pomì e la tesi n° 95 del Cluetrain Manifesto

Pomì-1-300x156La storia della Pomì, dei sughi e dell’origine dei pomodori porta ad un preciso bivio: o la trasparenza ed il suo linguaggio, entra dentro ogni azienda, specie quella alimentare – leggasi tracciabilità, qualità  dei prodotti, dei processi e chiarezza d’etichetta [ecco cosa succede digitando pomì su Google adesso]; oppure Continua a leggere

Il Marketing low cost … nel marciapiede davanti casa di mia nonna

Tesi N° 18 – Cluetrain Manifesto –Le aziende che non capiscono che i loro mercati sono ormai una rete tra singoli individui, sempre più intelligenti e coinvolti, stanno perdendo la loro migliore occasione.

marketing_marciapiedeAlcuni consigli adatti ai territori di frontiera e che oggi in Sicilia [sic.] non sappiamo ancora definire.

1) Network con i compaesani

Se è vero come è vero che oggi è il tempo di fare rete, nelle attività di vicinato (compaesani) significa scambiarsi, tra attività commerciali, sconti e coupon. Aiutarsi a vicenda [nel marciapiede di mia nonna era regola]. Pensa una pasticceria ed un ristorante, quello che possono fare insieme. Oppure un negozio di abbigliamento bimbi ed uno per adulti … un pacchetto famiglia unico. Lavasecco e Parruccheria; Ottica e Pelletterria … Continua a leggere

I mercati sono conversazioni ed il mercanteggiare è un’arte

entrate_metteremo_accordo … insomma, un invito ad entrare per intavolare una trattativa onesta e chiara.

La relazione tra persone torna alla base dello scambio … commerciale.

Foto| via Web (il negozio si trova a Bari)

Il programma Mobiliz della Renault ed il Cluetrain Manifesto

Cluetrain Manifesto: tesi 23 “Le aziende che cercano di “posizionarsi” devono prendere posizione. Nel migliore dei casi, su qualcosa che interessi davvero il loro mercato

Un esempio concreto. La Renault ha messo in cantiere il programma Mobiliz, un’iniziativa che vuole aiutare le persone in precarie condizioni economiche a potersi spostare ugualmente. In cosa consiste questa iniziativa?  Continua a leggere

Slow Communication, il web nazional popolare e la conversazione locale

Voglio segnalare la nascita di un movimento che sembra essere la risposta a quanto era in argomento durante una discussione che giorni fa ha reso interessante una serata, non programmata, con Martino, Gianfranco, Rosalia, Angelo e d altri amici (giornalisti e professionisti in particolare) … qui a Bagheria. Si parlava di Facebook,  della sensazione di overdose che avevo personalmente nel provare a partecipare,  in questo ultimo periodo,  alla discussione sui temi che riguardano la società, la cultura, la politica, l’informazione locale qui nel nostro territorio. Continua a leggere

Il mercato del pesce ed il social commerce

Il mercato del pesce, almeno dalle nostre parti, tempo (ma tempo) addietro,  si svolgeva in due modi possibili:

  • attraverso la cosiddetta asta all’orecchio: il prezzo veniva comunicato, vista la partita di pesce,  all’orecchio dell’astatore che alla fine chiamava colui il quale aveva fatto il prezzo più alto per permettere di comunicarlo a tutti;
  • attraverso la vendita all’asta pura: ognuno offriva il suo prezzo che viene superato dalle offerte maggiori che mano mano si susseguono.

Il tutto avveniva, avviene ancora in alcuni paesi, nel luogo dove era fissato il “mercato”: o sul molo al momento dell’attracco delle barche, oppure, in tempi moderni,  in un luogo definito, coperto e con strutture adeguate.  Continua a leggere

Cluetrain Manifesto: la vendetta della consegna a domicilio

Cluetrain Manifest: Tesi 32 “I mercati intelligenti troveranno i fornitori che parlano il loro stesso linguaggio“.

Ma ancora molto dobbiamo aspettare per rivedere la vecchia usanza dei piccoli negozi  di fare consegne a domicilio ai clienti fidelizzati? Continua a leggere

Se qualcuno ti pensa per il tuo compleanno ed il risultato è: delusione!

Se qualcuno mi pensa per il mio compleanno, ritengo che lo faccia per spirito di amicizia o solo per  cortesia. A questi devi aggiungere, cosa che non da proprio fastidio, gli auguri che arrivano per motivi “commerciali”: dagli sconti nel mese del compleanno del 10% di MediaWorld,  sino alle mail che ti fanno riflettere.

Quindi, le azioni sono:

  • recarmi dal mio gestore di fiducia (benzinaio) Q8
  • chiedere della promozione, 20 punti stella (circa 28 euro di carburante)
  • dire che è il mio compleanno e magari anche l’età.

Delusione!

Invece, il mio gestore preferito, Q8, mi ha inviato gli auguri attraverso FB. Il messaggio mi ha fatto sorridere per davvero! … per parlare con le persone occorre utilizzare  “voce umana”  … Tesi n° 3 Cluetrain Manifesto