Archivi tag: informazione

Slow Communication, il web nazional popolare e la conversazione locale

Voglio segnalare la nascita di un movimento che sembra essere la risposta a quanto era in argomento durante una discussione che giorni fa ha reso interessante una serata, non programmata, con Martino, Gianfranco, Rosalia, Angelo e d altri amici (giornalisti e professionisti in particolare) … qui a Bagheria. Si parlava di Facebook,  della sensazione di overdose che avevo personalmente nel provare a partecipare,  in questo ultimo periodo,  alla discussione sui temi che riguardano la società, la cultura, la politica, l’informazione locale qui nel nostro territorio. Continua a leggere

Annunci

Vivere dentro una bolla … facendo benzina il fine settimana

Ci sono dei molluschi (ho letto da qualche parte) che a causa dell’aumento della  temperatura del mare, non riescono più a costruire la conchiglia. Ci sono degli animali, i Diavoli della Tanzania, che hanno contratto forme di cancro che si trasmettono per contatto. Noi  tutti viviamo dentro delle bolle, troviamo solo le informazioni che più ci interessano, e non ascoltiamo, leggiamo, conosciamo alcune notizie che potrebbero cambiare il nostro modo di pensare. Continua a leggere

12 Giugno: innovazione, tecnologie, informazione ma anche idee e volontà!

Martedì prossimo, 12 giugno,  è La Giornata Nazionale dell’Innovazione, un’occasione annuale di sensibilizzazione dei cittadini sui temi dell’innovazione e per fare il punto sullo stato dell’innovazione nel Paese.
La Giornata  si celebra  con il convegno “L’Italia che corre” organizzato dall’Agenzia per la Diffusione delle Tecnologie dell’Informazione (qui il programma)

Per certi versi verrebbe fuori un paradigma: Innovazione = tecnologie e  informazione; che certamente non è esaustivo. Dove le mettiamo le idee e la volonta?

World Wonders project: Cosa vuoi di più da Google!

Conoscere tutti i luoghi più belli della Terra. Ditemi se non è mai stato uno dei vostri desideri meno realizzabili. Oggi attraverso il mio  computer, in pochi clic,  è  possibile realizzarlo.

E’ possibile viaggiare per il mondo grazie a  World Wonders Project, il nuovo progetto firmato da Google che consente di esplorare online luoghi di interesse storico-culturale mondiale.  Continua a leggere

Sicilia, siciliani, televisione, informazione e mio Nonno

Mi è capitato di essere in un noto locale di intrattenimento estivo di Palermo ed alle 20.00, sono state interrotte le prove di un gruppo musicale, perchè nei palazzi attorno si cenava e la gente voleva “sentire” la televisione. Per la cronaca alle 22.00 si è tenuto il regolare concerto.

 Televisione, televisone e solo televisione. Per oltre un quarto dei cittadini è l’unico strumento impiegato: una percentuale ben superiore rispetto a quelle riscontrabili in Europa. Sono i dati che emergono dal Monitor continuativo sull’opinione pubblica, diretto da Pietro Vento e realizzato a giugno dall’Istituto Nazionale di Ricerche Demopolis. Ampia parte della popolazione siciliana entra dunque in rapporto con l’attualità, con il mondo solo attraverso il filtro della televisione. Il 40% legge o sfoglia un quotidiano (per lo più siciliano) o un settimanale, il 27% ascolta la radio. La fruizione di Internet, per aggiornarsi sull’attualità, rimane in Sicilia sotto il 35%, con nette differenze generazionali: il 57% dei giovani tra i 18 ed i 34 anni, per informarsi, si affida alla Rete, ma la percentuale degli utenti si abbassa drasticamente sotto il 10% tra quanti hanno più di 60 anni.

Mio nonno, a tutti i costi, era davanti la TV,  trent’anni fa, alle 19.45 di ogni sera per vedere le previsioni del tempo ed il telegiornale (che lui ancora si ostinava a chiamare “comunicato”). Mi pare che non sia cambiato nulla.

Il ruolo dell’informazione a Bagheria. Incontriamoci

Lunedi prossimo 2 marzo sono stato  invitato all’incontro,  molto informale mi dicono, organizzato dall’Editore del “L’Approfondimento” in occasione della presentazione del nuovo numero nelle edicole in questi giorni, ne abbiamo parlato qui.

Saranno presenti i responsabili delle riviste cartacee,  dei notiziari online, dei blog,  delle televisioni e dei quotidiani locali: Il settimanale di Bagheria; 90011.it, Bagherianews.it, Teleone, Il giornale di Sicilia, La Sicilia, bagheria.blogolandia.it. Modererà l’incontro la responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Bagheria Marina Mancini.

Entreremo nella tana del lupo. Nel mio intervento, brevebreve, parlerò delle  tesi del Cluetrain manifesto e del  modo di fare informazione nella nostra città. Proviamo.

Proveremo anche ad affrontare il tema del “modello di business” di fare informazione. Il ruolo della pubblicità e della comunicazione d’impresa nei “Canali” della comunicazione. Rivedendo anche le stranezze che si possono verificare come quelle successe sabato 28 febbraio sul quotidiano Giornale di Sicilia a proposito degli arresti effettuati a Villabate (PA) per riciclaggio di denaro  (nel mirino  una agenzia di scommesse in odore di riciclaggio che, opportuamente essendo inaugurata da poco, aveva avviato una campagna comunicazionale che prevedeva per quel giorno la presenza in piena pagina all’interno dello stesso quotidiano). Per una lettura dei fatti di cronaca e per la visione della pagina pubblicitaria in questione, vi rimando all’articolo scritto dagli amici di 90011.it qui.