Archivi tag: offline

Il consumatore disse: punti vendita convergete con il digitale. E Bit furono

online_offlinePartiamo dalla fine: la vera questione è come Internet e il digitale possano aiutare il punto vendita fisico a reinventarsi? 

Cioè a dire, per fare capire che non è una analisi campata in aria. Questi anni di crisi economica hanno profondamente cambiato le abitudini del consumatore, facendo emergere forme di consumo alternative a quelle tradizionali.  Infatti, a risentire di questa evoluzione del consumatore è stata la frequentazione dei punti vendita fisici e la crescita inarrestabile dell’e-commerce che ha indubbiamente destabilizzato molte imprese.  Alcuni hanno addirittura ipotizzato la scomparsa del negozio o la sua graduale trasformazione in un deposito di merce.  Continua a leggere

Annunci

Acquisto Online oppure Offline vuol dire la stessa Cosa!

Retailers Look to Merge Offline and Online Shopping Experiences in 2014Si parla di influenza, di condizionamento degli amici, dei commenti e delle esperienze condivise in rete. Si parla!

Secondo un sondaggio effettuato nel novembre del 2013 dalla società di consulenza Accenture sui consumatori digitali negli Stati Uniti, il 78% degli intervistati ha riferito di effettuare “webrooming“, o per meglio dire,  la ricerca on-line prima di andare in un negozio per fare un acquisto. Continua a leggere

Online ed Offline non hanno più ragione di esistere!

internet-delle-coseEntro la fine del 2013 ci saranno più dispositivi ‘mobile’ connessi a Internet, come smartphone e tablet, che persone. Lo scenario è delineato da una ricerca effettuata per conto di  Cisco, il colosso delle reti informatiche, che spiega come il numero di smartphone e tablet supererà i 7 miliardi, con una crescita enorme in Asia, Africa e versante Pacifico. A questo dato, ne dobbiamo aggiungere un’altro per avere una visione completa di quello che sta succedendo. Sarà in forte crescita il settore dei sistemi machine-to-machine (M2M) che permettono a “macchine” (come ad esempio possono essere gli elettrodomestici) di comunicare direttamente con altre macchine (o computer) via Rete senza la necessità che ci sia una persona a guidare i comandi. Stiamo entrando nel “internet delle cose” senza esserne coscienti? Continua a leggere