Archivi tag: blog

A cosa servono i Fiumi Social ? con il cavolo lo scoprirete!

lupo_agnello_cavoloDunque, ci sono: un lupo; un agnello, un cavolo ed un pastore sulla sponda del fiume social.
Il pastore deve portarli dall’altro lato del fiume ma non più di due alla volta. Come fa sapendo che #lupomangiagnello e #agnellomangiacavolo ? Scrive un post parlando di zattere, barche e gommoni  e sulla scia dei commenti, sfruttando quello lasciato dal solito “testina” che da la colpa all’Amministrazione – qualsiasi purchè sia una amministrazione – del fatto che il fiume non permette a tutti di galleggiare (siamo non oltre il 5° commento), approfitta della nebbia che scende,  di colpo lascia il cavolo e porta con se dall’altro lato del fiume social, il lupo e l’agnello. A questo punto si trova di fronte un bivio:  Continua a leggere

Annunci

Il 2010 di coltivatorediretto in Ingle-sintesi

The stats helper monkeys at WordPress.com mulled over how this blog did in 2010, and here’s a high level summary of its overall blog health:

Healthy blog!

The Blog-Health-o-Meter™ reads This blog is doing awesome!. Continua a leggere

Dal blog al social le differenze sono evidenti

Seguo, per diletto ma non solo, un blog cittadino (della città in cui vivo). La settimana scrosa mi viene in mente di postare un elenco di cose che ricordo della città, tutte cose legate agli anni ’80 ed ovviamente chiedo ai naviganti abituali di continuare l’elenco. Una cosa semplice e neanche tanto creativa per un blog cittadino. Per una maggiore visibilità, ripubblico l’idea sul mio account di Facebook rimandando al blog.

Se volete avere una precisa visione di quali differenze corrono tra un blog ed un social,  andate a leggere il post ed i commenti (sul blog) e confrontateli con quelli su Facebook, dove nel frattempo, 24 ore dopo, è nato addirittura un gruppo a cui si riferisce un luogo simbolo  per i giovani dell’epoca.

Questo dimostra come i network, le reti, esistono già in natura (passatemi questo simbologismo) e gli strumenti e le tecnologie (esempio facebook) non fanno altro che migliorare, recuperare ed ampliare  la socializzazione. Il che comporta, personalmente, una chiara e precisa distinzione tra questi due luoghi. Una distinzione, prima teorica ed adesso pratica che porta uno (il Blog) ad essere un luogo ideale per approfondire, analizzare, sintetizzare tematiche e argomenti, e l’altro (il social) ad essere il bar, la sala giochi, il pub in cui incontrarsi la sera dopo una giornata di studio/lavoro.

Il Blog Action Day 09 e la sicilianità de “Il Gattopardo”

sicilianitàSpesso mi capita di pensare, nei quotidiani argomenti,  ad alcune frasi del grande racconto del Tomasi di Lampedusa “Il Gattopardo” ed insieme ad esse riflettere da siciliano. In riferimento al tema del cambiamento climatico ad esempio, che oggi possiamo toccare con mano specie in Sicilia con le piogge di questi giorni, mi è sempre venuta in mente la famosa frase del  Tancredi che rivolgendosi al principe Don Fabrizio dice “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”. Dalla Sicilia la partecipazione al Blog Action Day 2009 non può che partire dall’uso critico di questa famosa frase per comprendere l’errore del nostro modus operandi in questi anni.

Cambiare abitudini non è impossibile, occorre solo (ri)ABITUARSI.

Foto| city-maps.it

Discutere di economia per sei giorni? si può!

internet-blog-sudDiscutere di economia per sei giorni uno pensa: che palle!!  o meglio utlizzando una famosa frase siciliana portata alla ribalta dal commissario Montalbano: che rottura di cabbasisi!!.

Invece, lo si può fare nell’evento partito ieri a Palermo, molto interessante “Le giornate dell’economia del mezzogiorno“, vedi quì, che tratta della dicotomia “Economia e Felicità“.  Continua a leggere

Ma le aziende hanno sempre qualcosa da dire?

Vi è mai capitato di incontrare una persona, iniziare a parlare e dopo un pò pensare “ci siamo detti tutto, non c’è altro da dire” e prendere una scusa per salutare ed andare via ? Se la risposta è si, andate avanti, se la risposta è no, finisce quì. Continua a leggere

Sto leggendo

Blog in azienda” di Debbie Weil e “PRICELESS. Come trasformare prodotti e servizi comuni in esperienze straodinarie” di Diana Lasalle e Terry A. Britton. Vi farò sapere