Archivi tag: vendita

Regola N° 1: il mercato sei Tu e le tue azioni

SaleLa macchina con il cofano aperto, confezioni di sale sistemate una sopra l’altra (noi li chiamiamo “coppi”) e con il megafono, per le strade, continuava a dire “Quando mi cercate non mi trovate. Accatativi u sali

email, newsletter, sms, app, notifiche, … tutto un’altro mondo.

CENTROMARCA ed il web: tanta strada ancora da fare!

acquistare-onlineLa domanda posta da CENTROMARCA è,  Prima di effettuare un acquisto, quali delle seguenti modalità di informazione utilizza con maggiore frequenza?

La risposta si è distribuita cosi:

  • Mi faccio consigliare da amici 52,3%
  • Cerco tra le mie conoscenze 33,5%
  • Chiedo consigli tra i negozi 26,7% Continua a leggere

La vetrina del gusto “pantone” delle gelaterie … moderne

gelato_pantonecliente: Scusi vorrei un cono! gelataio: Che gusto?  cliente: verde … pistacchio

Questa sintesi è vera, quanto è vera, pare,  la prima regola (oggi) di una buona gelateria: lascia stare i sapori, l’importante e assortire bene i colori. Continua a leggere

L’emozione, la ragione, l’automobile: come decidiamo di essere liberi di muoverci

smart-mobilityLa differenza sostanziale tra emozione e ragione è che l’emozione porta all’azione e la regione a trarre conclusioni. Se questo è vero cosa succede nel mondo dell’automobile? come si comporta chi deve comprare oggi un’automobile?

Gli acquirenti di auto, storicamente,  si distinguono in:

  • emozionali: il modello è tutto, quello voglio e con tutti questi optional magari lo pago in 120 rate. Continua a leggere

Un mercato intelligente fatto da una comunità intelligente

Anni fa, quando frequentavo le scuole superiori, io ed alcuni dei miei compagni avevamo preso una abitudine che oggi mi risuona in mente in maniera diversa: nel pomeriggio, dopo lo studio, andavamo a rilassarci nel luogo di ritrovo degli studenti (almeno a quel tempo). C’era un Bar (ancora oggi) che, solo per noi, ci vendeva il rimasto della tavola calda della mattinata, al costo di con quanta moneta  avevamo nel pugno della mano.  Alla fine ci andava più o meno bene, alle volte con sconti notevoli, anche del 50%. Noi avevamo capito che in quel momento della giornata, andandoci tutti insieme, il nostro  potere di acquisto aumentava e lui aveva ben compreso che in questo modo, riusciva a vendere l’invenduto (a scadenza) e fidelizzava il rapporto con noi. Be oggi sarebbe parente di Groupon?

Il mercato del contadino ed il tryversiting

Ultimamente mi sono occupato, indirettamente, di “Mercato del contadino” accorgendomi del successo che hanno nel territorio per una serie di motivi primo fra tutti il classico “assaggi signora e sentirà che bontà“.

Tryvertising, si definisce, ed è  il  concedere di provare prima di comprare: salumi, formaggi, olive, olio, vino, salse … un classico insomma. Oggi diffuso anche nella cosmetica e nell’automobile (con alcuni dubbi da parte degli addetti al settore specie per la vendita dell’Usato), ma  negli altri settori che succede?  Continua a leggere