Cluetrain Manifesto, tesi n° 11: la cosmetica ed i sei criteri comuni.

aleaEntra in vigore, domani 11 luglio,  il regolamento europeo 1223/2009 che rielabora leggi passate e le numerose modifiche in ambito cosmetico ed apporta importanti cambiamenti per i consumatori, specie in ambito informativo-pubblicitario. La legge impone che sulle etichette dei prodotti di bellezza “non vanno impiegati diciture, denominazioni, marchi, immagini o altri segni, figurativi o meno, che attribuiscano ai prodotti stessi caratteristiche o funzioni che non possiedono“. 

La Commissione europea ha stabilito inoltre che le pubblicità dei cosmetici stampate non solo sulle etichette ma anche usate sui giornali, veicolate nel web e attraverso gli spot televisivi, dovranno corrispondere a sei “criteri comuni“:

  1. conformità alle norme,
  2. veridicità,
  3. supporto probatorio,
  4. onestà,
  5. correttezza,
  6. consentire al consumatore decisioni informate.

Cluetrain Manifesto: Tesi N° 11Le persone nei mercati in rete sono riuscite a capire che possono ottenere informazioni e sostegno più tra di loro, che da chi vende. Lo stesso vale per la retorica aziendale circa il valore aggiunto ai loro prodotti di base

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...