ENEL e le declinazioni del “tempo futuro”

Non so voi, ma io nel vedere questo spot ho immaginato il senso del futuro da parte di ENEL: tutto è migliorato, tranne lo stato del povero operaio.  Troppo invecchiato, troppo stanco  e sudato dentro quel furgoncino, sicuramente senza aria condizionata, in attesa della pensione (ancora ha molto da sudare) per potere essere apprezzata l’opera di questi ultimi quarant’anni, che finisce con delle gru su un cantiere che oggi tutti pensiamo essere centrali nucleari. Però la musica di Morricone …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...