“Non convenzionale” Vs. “Creatività e innovazione”

Leggo oggi da bloguerrilla che gli spot di Fiorello su Sky (graziosi, non invadenti e nuovi per la TV) sono considerati non convenzionali. Leggo da “La Repubblica” di oggi che dovrebbe essere approvata, in Italia, la legge che permette di utilizzare anche per i programmi TV il cosiddetto Product Placement che consite nel buttare,  nel pieno di una scena, un prodotto o sopratutto la sua marca nelle mani, piedi, sedere (e si tratta di auto o moto) dell’attore di turno. Magari anche questo passerà come non convenzionale. Allora mi sorge il dubbio, ma la creatività, l’innovazione nel “comunicare” un prodotto, brand, etc. che cosa è?

3 risposte a ““Non convenzionale” Vs. “Creatività e innovazione”

  1. Imprenditore Suburbano

    Caro Pippo Ferrante, su bloguerrilla sia l’articolo da te citato ( http://www.bloguerrilla.it/2009/03/09/serve-una-connessione-senza-fili/ ) che i relativi commenti sono d’accordo del definire assolutamente non “non convenzionali” gli spot di Fiorello (quindi poco più che banali pubblicità).
    Anche quando parli di “product placement” risulta evidente che non hai una buona conoscenza dell’argomento. Tale tecnica è utilizzata in tutte le produzioni d’oltreoceano (e non solo) che importiamo da decenni (e a cui siamo quindi abituati). Esempi arcinoti di ottimo product placement sono Cast Away o Minority Report solo per citarne un paio. Se poi
    fossi interessato ad approfondire l’argomento di consiglio di leggere “Occulta sarà tua sorella” di Gerardo Corti.

    Mi piace

  2. @imprenditore suburbano
    che il product placement non e non convenzionale il post lo dice eccome. Quello che volevo approfondire erala domanda che mi hanno fatto nascere queste due notizie. Cioè, soltanto la creatività e l’innovazione possono, a posteriori, classificare un’azione marketing con non convenzionale, oppure il non convenzionale è definito in alcune declinazioni per cui solo all’interno di esse si è non …? Se non è chiara la domanda cercherò di rimodularla.

    Mi piace

  3. @ imprenditore suburbano
    scusami, dimenticavo, il mio era una critica forte alla TV che non è per niente abituata al nuovo per cui ogni novità (creatività ed innovazione) diventa non convenzionale secondo il suo modo di essere convenzionale. Per questo prendeve ad esempio il product placement anche nella nostra TV.
    Ho appena ordinato il libro, che non conoscevo, leggendo la sintesi su ibs mi sembra interessante

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...