Archivi del mese: febbraio 2009

Il ruolo dell’informazione a Bagheria. Incontriamoci

Lunedi prossimo 2 marzo sono stato  invitato all’incontro,  molto informale mi dicono, organizzato dall’Editore del “L’Approfondimento” in occasione della presentazione del nuovo numero nelle edicole in questi giorni, ne abbiamo parlato qui.

Saranno presenti i responsabili delle riviste cartacee,  dei notiziari online, dei blog,  delle televisioni e dei quotidiani locali: Il settimanale di Bagheria; 90011.it, Bagherianews.it, Teleone, Il giornale di Sicilia, La Sicilia, bagheria.blogolandia.it. Modererà l’incontro la responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Bagheria Marina Mancini.

Entreremo nella tana del lupo. Nel mio intervento, brevebreve, parlerò delle  tesi del Cluetrain manifesto e del  modo di fare informazione nella nostra città. Proviamo.

Proveremo anche ad affrontare il tema del “modello di business” di fare informazione. Il ruolo della pubblicità e della comunicazione d’impresa nei “Canali” della comunicazione. Rivedendo anche le stranezze che si possono verificare come quelle successe sabato 28 febbraio sul quotidiano Giornale di Sicilia a proposito degli arresti effettuati a Villabate (PA) per riciclaggio di denaro  (nel mirino  una agenzia di scommesse in odore di riciclaggio che, opportuamente essendo inaugurata da poco, aveva avviato una campagna comunicazionale che prevedeva per quel giorno la presenza in piena pagina all’interno dello stesso quotidiano). Per una lettura dei fatti di cronaca e per la visione della pagina pubblicitaria in questione, vi rimando all’articolo scritto dagli amici di 90011.it qui.

La pubblicità esterna

Stamani ho avuto modo di scambiare un paio di parole con un agente di una grande agenzia di pubblicità esterna siciliana, la Alessi Spa. Discutevamo sul fatto che questo tipo di mezzo, oggi, proprio in quanto invasivo, non ha più ragion di esistere (se non in determinate, uniche, irripetibili circostanze). Ovviamente, lui non era d’accordo con me e cercava di portare acqua al suo mulino. Sempre in maniera molto dialettica. E’ stata una discussione interessante;  ma dal mio reader trovo questa immagine che mi fà riflettere ancora di più. Continua a leggere

Discorsi della moka – L’Approfondimento

Dicevamo che la nostra partecipazione al new look del “L’Approfondimento”  (qui) andava certamente oltre i consigli e la messa a punto.  Ho iniziato a scrivere, tenendo una rubrica che è fortemente condizionata dalla realtà che quotidianamente vivo (Bagheria e dintorni), promettendomi di realizzare il dialogo con chi legge su questo blog.  Sarà, per me,  un esperimento che seguirò con forte interesse.  Dunque, dicevamo … Continua a leggere

Internet mobile: Lusso Vs. Necessità. Da che parte state?

Un recente studio della Nielsen, sul mercato statunitense, indica che l’Internet mobile non è più solo un lusso ma è una necessità. “La piattaforma mobile sta diventando sempre più una parte della vita delle persone“, ha affermato Jeff Herrmann, Vice President della Mobile Media per Nielsen. Lo studio riporta che il 71% dei consumatori degli Stati Uniti utilizza un servizio di trasmissione mobile di dati al giorno. Ma sorprende il fatto che il 29% di non-utilizzatori ha in prospettiva di utulizzare uno di questi servizi nei prossimi due anni.  I social networking sono i primi catalizzatori dell’uso di Internet mobile. Con un numero sempre maggiore di utenti su Twitter, Facebook e altri siti di social networking. Utenti che stanno rapidamente trasformando la loro telefonia cellulare (lo strumento ed i servizi) per accedere ai social, ovunque si trovino. Ma il punto è, cosi come titola l’articolo originale a cui mi sono riferito (vedi qui): l’internet mobile è un lusso oppure una necessità? e lo sviluppo è solo limitato ai social network?
Si prospetta molta carne al fuoco.

Nel frattempo ho trovato interessante anche questo post  .

Maslow, l’Egitto, la generazione X e la generazione Y

Rileggo il post di Drwho, qui, e mi viene in mente: Maslow è ancora valido?
Se cioè,  la   Y generation (tra i 18 e i 29 anni) stabilisce il ritmo di adozione della tecnologia (9 su 10 posseggono un PC e l’89% possiede un telefono cellulare), spende molto tempo on line e comunica prevalentemente con SMS, mentre la X generation (tra i 29 e i 42 anni) usa la tecnologia solo per soddisfare bisogni personali  (negli ultimi 3 mesi il 69% di loro ha effettuato shopping on-line e il 65% predisposto operazioni su banche on line); significa che la prima non è compresa nella piramide di Maslow?  O meglio, che per le nuove generazioni la classificazione lineare e assoluta di Maslow non ha più senso?

Porca miseria ero diventato quasi un egiziano per come costrutivo piramidi ed adesso … c’è da lavorare e molto per essere dentro questa societa postmoderna ( Societing. Il Marketing nella società moderna di GP. Fabris).

Venti di cambiamento. Coca Cola “prezzo positivo” e automobili

Oggi sul quotidiano La Repubblica vedo la nuova campagna della Coca Cola “prezzo positivo” e in mente mi sovviene la mail che un mio cliente (concessionario auto multimarche) ha ricevuto la scorsa settimana da un suo fornitore (auto nuove, usate e km0) che in pratica dice più o meno cosi: << Carissimo amico ti invio, in allegato, un elenco di auto con le caratteristiche e gli optional indicati, troverai un campo vuoto dove in alto leggi  la dicitura “Tuo valore”, devi inserire il prezzo che corrisponde al valore che tu riconosci del prodotto. Dopo avere compilato il campo per i prodotti che ti interessano, rinvialo a noi, che valuteremo la tua proposta e cercheremo di venirti incontro>>.

Venti di cambiamento in corso. Prepariamoci alla virata/strambata

Il restyling di un prodotto editoriale localissimo

lapprofondimentoCirca dieci anni fà, veniva pubblicato il n° 0 del “L’approfondimento – Bagheria e dintorni” che rappresentava,  a quel tempo,  il primo prodotto informativo cartaceo che trattava esclusivamente di quanto successo nel territorio in cui vivo.  Più o meno bimestralmente, questa pubblicazione si è ripetuta nel corso di questi anni ed in questi giorni “uscirà”  il n° 1  del 2009, circa 40 36 pagine tutte a colori (il circa è perchè ho un vuoto di memoria), con un formato più manegevole (A4), più collaboratori, più temi trattati per raggiungere finalmente la “mission” che il titolo originariamente aveva chiarito: Approfondire.

Abbiamo ricevuto l’invito a parteciapare attivamente in questa fase e devo dire che con piacere abbiamo accettato, perchè  pensiamo che solo per il fatto che  qualcuno intraprende questi merita la massima collaborazione. Specie nel nostro territorio ed a prescindere da ogni aspetto puramente commerciale. Continua a leggere

Ottavo piano, zanzare d’estate e formiche sempre. Come fanno?

All’ottavo piano, dove abito, mi è capitatto i trovare,  formiche dovunque, pesciolini d’argento, scarafaggi  e per non parlare delle maledette formiche. Mi sono sempre chiesto ma come fanno ad arrivare sin qui? non avevo mai riflettuto sul fatto che esiste il  magico mondo degli animali e la conferma l’ho avuta da questa leggera e primaverile campagna della Coca-Cola. Agenzia Wieden + Kennedy, Portland, USA

Via| I believe  in  ADV