L’indice, l’anulare, gli affari ed il … medio

codice_unico  Leggo, dal quotidiano “La Repubblica” di ieri 14 gennaio, che uno studio condotto dalla Cambridge University ha “sentenziato” che la lunghezza delle dite della mano destra, specificatamente, del dito indice e del dito anulare se raffrontati tra loro porterebbero alla considerazione che “più lungo e l’anulare rispetto all’indice della mano destra, più forte è la propensione agli investimenti di successo”. Esiste una precisa base scientifica su questa affermazione che potete approfondire da qui.

Ecco spiegato il ruolo del dito medio: “tra il dire ed il fare, c’è di mezzo il …”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...