Il cluetrain manifesto a Palermo

Da più di una settimana vado, nell’orario di visita serale, all’ospedale Buccheri La Ferla a Palermo a trovare una persona. Esiste, di fronte alla struttura ospedaliera, un parcheggio privato che è una manna dal cielo per chi è costretto ad andare in macchina sino a lì. All’ingresso del parcheggio da sempre c’è una esposizione di giocattoli “simil cinesi” ed una esposizione di pacchi di sale da cucina. Sono in vendita e li vendono gli stessi proprietari del parcheggio.  Ecco spiegato il concetto di “impulso d’acquisto” mi dice una persona che si trovava con me.

Sino a pochi anni fà, adesso non ho più  l’ufficio nel centro di Palermo quindi non sò, girava, per le strade e traverse di Via Roma con un furgoncino,  un tizio che al megafono diceva “accattativi ‘u sali! (compratevi il sale) quando mi cercate non mi attrovate! (quando mi cercate non mi trovate)”

Più che acquisto d’impulso io direi Tesi n° 32. I mercati intelligenti troveranno i fornitori che parlano il loro stesso linguaggio.

2 risposte a “Il cluetrain manifesto a Palermo

  1. Ottimo: La cosa fa riflettere. Il cluetrain è “vecchio quanto il mondo” e per questo sempre attuale!

    Mi piace

  2. Grazie Dr_Who.
    E’ veramente “vecchio quanto il mondo”.
    Stopensando di raccogliere tutti i ricordi di infanzia ed interpretarli in quest’ottica.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...